Servizio pasti a domicilio emergenza COVID-19

Richiesta Servizio pasti a domicilio emergenza COVID-19

Cos'è

Il servizio prevede la consegna dei pasti a domicilio per contrastare l'emergenza Coronavirus.

Chi può richiederlo

Il servizio è rivolto alle persone non supportate da una rete familiare e con 65 anni e più, oppure in situazione di fragilità  (immunodepressi, portatori di handicap grave) o soggetti in sorveglianza attiva.

Inoltre, per usufruire del servizio, è necessario avere la residenza nel comune di Cesano Maderno.

Costi e modalità di pagamento

Il costo è quello stabilito annualmente dalla Giunta Comunale per il servizio pasti a domicilio ed è pari a € 5,00 a pasto.

Sono previste riduzioni fino alla totale gratuità in base alla dichiarazione ISEE, che, per agevolare la fruizione del servizio, può essere presentata entro 60 giorni dal termine del periodo di emergenza.

La riduzione del costo verrà applicata dal giorno della ricezione della comunicazione del numero identificativo della dichiarazione ISEE. Per i pasti eventualmente già pagati, senza riduzione, verrà effettuato un conguaglio.

Il pagamento deve essere effettuato tramite Bonifico bancario al seguente codice iban IT 88 N 05216 32911 0000 00099319 indicando come causale "pasto a domicilio-COVID - nome e cognome utente/i".

Il pagamento è mensile e deve essere effettuato entro il giorno 20 del mese di riferimento. In caso di mancato pagamento il servizio viene sospeso dal mese successivo e riprenderà solo dopo il saldo di quanto dovuto.

L'importo da pagare è da calcolare in questo modo:

Importo da pagare = costo del pasto (€ 5,00) x n. pasti giornalieri x n. beneficiari x n. giorni del mese.

Esempio: 3 beneficiari, nessuna riduzione ISEE, 2 pasti al giorno, dal 20 al 31 marzo compresi.

Importo = 5,00 x 3 x 2 x 12. Totale € 360,00. Il pagamento per il mese di marzo va effettuato entro il 20 dello stesso mese, ma può essere pagato anche nei giorni precedenti. Lo stesso vale per i mesi successivi.

Tempi

La richiesta viene elaborata in giornata e il servizio ha avvio entro due giorni lavorativi dalla richiesta.

Nel caso di dieta speciale il servizio ha avvio entro tre giorni lavorativi dal ricevimento della certificazione medica.

I pasti vengono consegnati dal lunedì al sabato. La cena e i pasti domenicali sono refrigerati.

Informazioni per la compilazione online

La procedura consente di salvare i dati in fase di compilazione e può quindi essere completata in un secondo momento. La domanda sarà valida solo se si termina la procedura completando l'invio, al termine del quale il sistema rilascia apposita ricevuta con data e ora di invio.

Con una seconda mail verrà notificato il numero di protocollo di acquisizione della domanda.

I campi contrassegnati da * sono obbligatori. Se non compilati, si evidenzieranno in rosso, segnalando l'errore con un messaggio specifico e predefinito, qualora si cercasse di proseguire senza aver compilato tutti i dati richiesti.

Al termine della compilazione di ogni scheda, consigliamo di cliccare prima su [SALVA] per controllare che tutti i dati siano stati inseriti correttamente, e quindi su [SALVA E PROSEGUI].

Nel caso fosse necessario richiedere il servizio per  più beneficiari, la piattaforma consente allo stesso utente sia di indicare più beneficiari nella stessa domanda, sia di inviare più di una richiesta, in tempi differenti.

Alla domanda devono essere allegati obbligatoriamente i seguenti documenti:

  • copia digitale del documento d'identità (fronte e retro).
  • copia dei certificati medici/certificati allergologici per la dieta speciale (se richiesta).

Sono ammessi file in formato pdf e jpg della dimensione massima di 1 MB ciascuno.

Si ricorda che sono molti gli strumenti gratuiti disponibili per scansionare un documento in formato pdf utilizzando il proprio smartphone o tablet, sia con sistema android che ios.

                                                                                                                                                                                       

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi di quanto previsto dal Regolamento UE 679/2016, disciplinante la protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, si informa la S.V. che i dati personali raccolti saranno trattati secondo principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la sua riservatezza e i suoi diritti.

Ai sensi del Capo III, Sezioni 1 e 2 del predetto Regolamento, si forniscono quindi le seguenti informazioni:

Titolare del trattamento:

Comune di Cesano Maderno, nella persona del Legale rappresentante dell’Ente

Email: titolare@comune.cesano-maderno.mb.it

DPO:

Avv. Fusario Mario Antonio Massimo

Email: dpo@comune.cesano-maderno.mb.it

Finalità del trattamento:

Il trattamento viene effettuato per finalità d’interesse pubblico connesse alla erogazione del servizio pasti richiesto.

Riferimento giuridico:

Il conferimento dei dati è necessario in quanto strettamente legato all’organizzazione ed erogazione degli interventi socio-assistenziali nel rispetto della L. 8 novembre 2000 n. 328 e della L. 7 agosto 1990 n. 241.

Periodo di conservazione:

L'archivio comunale conserva i documenti cartacei - e quindi i dati in essi contenuti - da 1 a 50 anni o permanentemente secondo i termini di legge (Massimario di scarto e Piano di conservazione dell'archivio del Comune di Cesano Maderno, ex DPR 445/2000 e Allegato 4 del Manuale di gestione documentale.

Comunicazione e diffusione dei dati: 

I dati forniti potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici e/o privati per l’erogazione del servizio pasti a domicilio emergenza COVID-19 e successive attività connesse, nonchè qualora previsto da disposizioni di legge o regolamento. I dati saranno diffusi nei limiti ed esclusivamente in adempimento degli obblighi di trasparenza di cui al D.Lgs 33/2013 e degli obblighi di comunicazione previsti da norme di legge.

Diritti dell’interessato:

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni:

- le finalità del trattamento;

- le categorie di dati personali in questione;

- qualora il trattamento sia basato sull’articolo 6, paragrafo 1, lettera a (“l’interessato ha espresso il consenso al trattamento dei propri dati personali per  una o più specifiche finalità”), l’esistenza del diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;

- i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali;

- quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo;

- l’esistenza del diritto dell’interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento;

- il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo;

- qualora i dati non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine;

Inoltre:

- qualora i dati personali siano trasferiti a un paese terzo o a un’organizzazione internazionale, l’interessato ha il diritto di essere informato dell’esistenza di garanzie adeguate ai sensi dell’articolo 46 relative al trasferimento

- il titolare del trattamento fornisce una copia dei dati personali oggetto di trattamento. In caso di ulteriori copie richieste dall’interessato, il titolare del trattamento può addebitare un contributo spese ragionevole basato sui costi amministrativi. Se l’interessato presenta la richiesta mediante mezzi elettronici, e salvo indicazione diversa dell’interessato, le informazioni sono fornite in un formato elettronico di uso comune.

Infine, il diritto di ottenere una copia di cui al paragrafo precedente non deve ledere i diritti e le libertà altrui.

 
versione 1.9.16